giovedì 14 marzo 2013

crackers di germogli

 
Un breve post per raccontarvi di questi cracker speciali, che per me sono diventati sostitutivi del pane, fatti con i germogli di grano, senza cottura, questi li dedico alla LO, che vuol provarli a fare in altre versioni! Il procedimento è lungo ma non laborioso (vedi anche post precedente per spiegazioni)!
 
Per questi cracker ho usato:
200g di grano duro germogliato (circa 2 giorni e mezzo per ottenere i germogli)
20g semi di lino
20g semi di sesamo
1 cucchiaio di olio EVO
4 metà di pomodori secchi messi in ammollo, reidratati e strizzati
origano
sale
 
Ho tritato nel robot i germogli ho aggiunto i semi pestati al mortaio, i pomodori, ho tritato ancora per sminuzzare anche i pomodori, ho aggiunto l'olio, l'origano e il sale, quando il composto è diventato morbido, l'ho steso fra due fogli di carta da forno, tipo pastafrolla, l'ho tagliato in quadratini e li ho messi nell'essiccatore su fogli di carta da forno, rigirandoli una volta per far seccare bene anche l'altro lato. Sono fantastici saporiti e salutari, ora proverò qualche versione dolce, tipo barretta energetica da portare durante le escursioni!

PS. Hai visto cugg, mi sto esercitando nelle foto con i piatti quadrati!

10 commenti:

  1. Io li avevo provati con i semi di girasole :)
    Molto sazianti e nutrienti :) ma non esagero nel consumo perché è sempre frutta secca ed ora che arriva la bella stagione ne consumo il minimo indispensabile :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai bene, ma in questa versione ho messo pochi semi e secondo me se ne possono mettere ancora meno!

      Elimina
  2. Ma che brava che sei con i germogli! Veramente stuzzicanti questi crackers...

    RispondiElimina
  3. E' un periodo che mi sono fissata! Ma ho visto il tuo scambio di semi, che bella iniziativa!

    RispondiElimina
  4. grazie di cuore....grazie grazie...ora con le dosi...meglio ancora....io ci provo con il riso

    RispondiElimina
  5. Adoro i crackers di ogni tipo! Questa cosa dei germogli però..mi spaventa un po'! MAgari più in là..:D
    nel frattempo, vieni a ritirare il premio che ti ho assegnato sul mio blog?;)
    un abbraccio, buona domenica!
    http://peanutincookingland.blogspot.it/2013/03/ebbene-ce-chi-dice-che-sono-amabile-tze.html

    RispondiElimina
  6. belli questi! una domanda:
    immagino che chi non ha un essiccatore possa tentare con il forno?
    Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se il tuo forno ha anche la funzione di essiccare, comunque non e' facile tenere sotto controllo la temperatura che deve essere di circa 40 gradi altrimenti li cuoci, io non ho mai provato, magari prova con un termometro e vedi come va. Ciao!

      Elimina

Sono contenta di fare la vostra conoscenza, per qualunque cosa vogliate dirmi, lasciate un commento, siete i benvenuti!