giovedì 6 dicembre 2012

La scarola attaccata di Rosalba


Ero sparita e sono ritornata con questa ricetta ottima per Natale, è una ricetta tradizionale che mi ha insegnato mia cognata Rosalba, che mi è piaciuta tantissimo, e quando la mangio non riesco a fermarmi.
In realtà esistono due procedure per la realizzazione di questo piatto, ma considerato il pochissimo tempo che abbiamo a disposizione, vi racconto della versione semplificata....

Ingredienti per 4 persone:
4 scarole non grandissime
olive denocciolate
uvetta e pinoli tostati
pepe
alici dissalate
pecorino Romano grattugiato (nella mia no!)
noci
aglio
olio EVO

Procedimento:
Lavare bene le scarole tutte intere senza farle rompere almeno un giorno prima e lasciarle asciugare bene in modo che l'acqua venga completamente eliminata.
Porre al centro di ognuna di esse tutti gli ingredienti tranne l'olio. Legarle molto strette con un pezzo di spago alimentare, prendere una bella pentola capiente, versare un filo di olio d'oliva e mettere subito le scarole su fiamma molto bassa. Lasciarle cuocere lentamente coperte rigirandole di tanto in tanto finché non diventano di colore più scuro, a tratti anche marrone (2 ore circa)
A Napoli è una ricetta tradizionale della sera della Vigilia che si accompagna ad un pezzo di baccalà fritto.
In realtà vi confesso che ho un debole per la scarola, mi piace in ogni modo, ma fatta così è insuperabile!
Che dire, in quest'ultimo mese ho cominciato a correre un po' più seriamente, ho incontrato un gruppo di amiche con cui corro regolarmente e sto facendo lenti progressi, domenica scorsa mi hanno fatto fare 16 Km, non li avevo mai fatti prima, spero di fare una mezza maratona prima o poi, che dite ci provo?
E' da una vita che cerco delle amiche con cui allenarmi seriamente, queste ragazze sono veramente simpatiche e gentili, lo sport è bello anche per questo, un po' come la cucina, avvicina le persone e le lega.
Sta arrivando la neve...speriamo...magari tutta questa corsa potrà essere finalizzata a rimettermi gli sci da fondo, chissà!

2 commenti:

  1. a me piace tanto questa ricetta e la replicherò al più presto. Ho un sacco di pinoli da utilizzare. Me la copio subito. Grazie.....

    RispondiElimina

Sono contenta di fare la vostra conoscenza, per qualunque cosa vogliate dirmi, lasciate un commento, siete i benvenuti!