domenica 1 aprile 2012

La colomba a modo mio




Ecco il risultato di tanti ragionamenti...
volevo una colomba leggera, il più possibile naturale, senza canditi e con poco zucchero, senza latte, togli questo e togli quello pensavo che il risultato di questo esperimento fosse una vera schifezza, e invece mi sono dovuta ricredere, l'alveolatura è compatta perchè ho usato la pasta madre, il sapore è delicato, veramente una meraviglia!

Ingredienti:
250g di farina di farro integrale
100g farina integrale
90g farina di mandorle
300g di pasta madre rinfrescata due volte
mezzo cucchiaino di lievito secco
200g latte di soia
mezzo bicchiere di olio evo
100g uvetta
70g datteri tagliati a pezzettini
100g di zucchero di canna grezzo
3 tuorli d'uovo

per la glassa:
1 uovo
2 cucchiai farina di mandorle
una manciata di mandorle a scaglie
1 cucchiaio di zucchero grezzo di canna







Per il procedimento ho cercato di renderlo simile a quello che faccio con il pane:
Ho cominciato la sera prima del giorno in cui l'ho cotta. Prima di tutto ho usato 50g di latte di soia per mettere a mollo l'uvetta, poi con l'aiuto della planetaria ho impastato la pasta madre versando 150g del latte di soia e facendo in modo che man mano che incorporava il latte, diventasse sempre più liquida. mentre la planetaria continuava a girare, ho aggiunto lo zucchero di canna, i vari tipi di farine, l'olio, il mezzo cucchiaino di lievito e ho lasciato impastare una decina di minuti, a questo punto ho aggiunto un tuorlo alla volta, aspettando che fosse incorporato bene prima di aggiungere il successivo, sempre continuando ad impastare. Alla fine ho aggiunto l'uvetta ammollata e i datteri e ho finito di impastare.
Ho lasciato l'impasto per tutta la notte stesso nella ciotola dell'impastatrice, il giorno successivo ho  impastato ancora per due o tre minuti, ho tolto l'impasto un pò appiccicoso dall'impastatrice e l'ho tagliato dandogli la forma di un salsicciotto (il corpo) e due palline (le ali) che ho messo a lievitare nello stampo per colomba



Ho lasciato lievitare nello stampo fino al pomeriggio, quando l'impasto è cresciuto fino a raggiungere il bordo.


L'ho infornato in forno preriscaldato a 170° circa per 30 minuti, poi ho aggiunto la glassa ottenuta mescolando tutti gli ingredienti e ho cosparso la superficie con le scaglie di mandorla, ho rimesso in forno per altri 10 minuti.

6 commenti:

  1. ecco,adesso ne vorrei una bella fettona!!!!
    che bella e che buona!!!!
    bravissima!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luby, era davvero buona, ne è sparita metà in mezza giornata!

      Elimina
  2. che brava che sei...me ne papperei una bella fetta pure io!! ma credo die ssere arrivata troppo tardi..ihihihih!! curiosità: ma sei di Vicenza centro?

    RispondiElimina
  3. Si, Vicenza Centro, se vieni una fetta la trovi ancora !

    RispondiElimina
  4. Ma sei stat troppo brava!!!! Se te ne ordino una per Pasqua?

    RispondiElimina

Sono contenta di fare la vostra conoscenza, per qualunque cosa vogliate dirmi, lasciate un commento, siete i benvenuti!