giovedì 31 dicembre 2009

casatiello personalizzato di zia Gloria



Questo è l'ultimo post dell' anno, colgo l'occasione per fare gli auguri a tutti e per darvi la ricetta del famoso "casatiello" reinterpretata da zia gloria in versione segnaposto. E' una ricetta tipica napoletana, molto usata nei periodi di feste.
Ingredienti:

500g farina

1 patata lessa

sale

molto pepe

150g sugna (strutto)

25g lievito

acqua quanto basta


Per il ripieno

parmigiano grattugiato

salumi a piacere a dadini

formaggi a piacere a dadini


Il procedimento è semplice, si fa l'impasto mescolando tutti gli ingredienti e si mette a lievitare, successivamente si aggiungono parmigiano e salumi e si rimpasta il tutto suddividendolo negli stampini monoporzione, si fa lievitare ancora e si inforna a 200° fino a completa cottura (tempi a seconda del forno e della grandezza dello stampo.

Questa ricetta è ottima per riciclare gli avanzi dei salumi e dei formaggi che avete in casa!

Prossimamente lo proverò a rifare con la pasta madre...(propositi del 2010)

Come vedete nella foto ad ogni mini casatiello è stata applicata una bandierina con il nome del commensale...Idea carina anche per il cenone di stasera!

Grazie zia Gloria





Colgo l'occasione per partecipare alla raccolta di ricette di anice e cannella: Le nostre migliori ricette, 2009


con la ricetta dello stinco con i peperoni perchè è una ricetta inventata al momento con qualcosa del Nord e qualcosa del Sud un pò come me!

mercoledì 30 dicembre 2009

code di gamberi in salsa rosa



Ho tanti piatti di Natale ancora da postare, ma questo lo voglio fare subito perché è veloce e lo potete usare anche per Capodanno. Su richiesta di mia suocera (non potevo deluderla) ho preparato la salsa rosa, vi darò la ricetta, ma questa è la "mia salsa rosa", nel senso che l'ho preparata con olio extravergine d'oliva quindi aveva un gusto particolare che a me piace molto, e ho aggiunto vari ingredienti fino a renderla di mio gradimento...


L'ho servita con code di gambero in delle ciotoline fatte con lattuga di tipo Iceberg tagliate in modo che siano tutte più o meno della stessa grandezza.


Ingredienti per 10 coppettine:


30 code di gambero

10 foglie di lattuga

4 tuorli

limone

mezzo cucchiaino di aceto di vino bianco

1 cucchiaino di salsa worcester

2 cucchiai di ketchup

limone quanto basta

olio extravergine quanto basta

sale quanto basta


finocchietto e fette di limone per decorare


Lo so che l'avrei dovuta fare a mano, ma avevo tante cose da fare per il cenone, così ho usato il robot... ho inserito i tuorli e ho versato l'olio a filo fin quando la salsa ha raggiunto la giusta consistenza, poi ho aggiunto aceto salsa worcester, ketchup e limone a questo punto ho chiamato mia madre che è la mia assaggiatrice ufficiale per le salse e mi ha fatto aggiungere sale e altro succo di limone diciamo che alla fine c'è voluto il succo di mezzo limone e poco più, ma per fare una buona salsa secondo i propri gusti bisogna assaggiare.

Ho cotto le code di gambero in padella con un filo d'olio (ci sono voluti pochi minuti) e le ho mischiate con la salsa rosa facendo attenzione quando le ho trasferite nelle foglie di lattuga. Le ho lasciate in frigo per tutto il pomeriggio ad insaporirsi coperte da pellicola fino al momento del cenone.



martedì 29 dicembre 2009

Biscotti doppi Tedeschi



Ho preso questa ricetta dalla mitica Elena di Comida de Mama (Post del 12/12/2009) la ricetta è semplice, ma mi aveva molto incuriosito quel tagliabiscotti con quel dispositivo a molla che ti permette di creare delle forme con un buco al centro...

Pochi giorni fa l'ho trovato in vendita ad un prezzo basso e così l'ho comprato, a questo punto ho pensato di rifare la ricetta di Comida che me lo aveva fatto conoscere. Ho avuto l'idea di coinvolgere anche mio figlio che ci ha messo un po' per capire come funzionava, ma poi ci siamo divertiti ed abbiamo passato un magnifico pomeriggio. Inutile dire che i biscotti erano favolosi!







lunedì 28 dicembre 2009

mini panettoni neri



Ho fatto questi panettoncini piccoli ispirata dalla ricetta del panettone pubblicata sul blog di Anice e Cannella, apportando varie modifiche dettate dalle cose che avevo a disposizione in quel momento e anche un po' dalla mia fantasia e voglia di improvvisare. Per questo motivo la riscrivo.
Essendo di formato piccolino questi panettoncini li ho confezionati a due a due, per permettere anche a tutti i parenti e amici di poterli assaggiare.
Mi sa che il prossimo anno li rifaccio così piccoli, perchè sono stati molto utili anche come piccoli premi per i bambini per le tombolate e poi sono davvero graziosi!
Inoltre si ha il vantaggio di poter fare un unico impasto di base, e poi dividerlo in più parti per poter aggiungere ingredienti a piacere e provare diversi gusti, ad esempio a casa mia c'è a chi non piacciono i canditi, oppure a mia madre piace molta uvetta, per cui è bello personalizzarli senza aggiungere tanta fatica al procedimento iniziale...

Sono partita una settimana prima con il rinfresco del lievito madre una volta al giorno tenendolo a temperatura ambiente in modo da renderlo forte e rigoglioso, il giorno prima dell'inizio l'ho rinfrescato due volte ( la mattina e la sera ) e mi sono accorta della velocità che aveva preso nel lievitare ed ingrandirsi, il giorno successivo allora ho fatto un altro rinfresco la mattina e ho cominciato ad effettuare il primo impasto.

Ho cominciato nel primo pomeriggio e ho unito insieme:

150g lievito madre

90g zucchero

200g farina

2 tuorli

50g burro

acqua quanto basta a rendere l'impasto morbido ed omogeneo, io ho usato farina manitoba e ci sono voluti circa 100g

Ho fatto l'impasto con la macchina del pane facendo sciogliere il lievito madre in acqua e aggiungendo la farine e poi tutti gli altri ingredienti, l'ho trasferito in una ciotola di vetro e l'ho lasciato lievitare tutta la notte.

Il giorno dopo ho aggiunto all'impasto (rimettendo tutto nella macchina del pane) :

1 bustina di vanillina

100g farina

60g zucchero

2 tuorli e 1 uovo intero

2 cucchiai di cacao

1 cucchiaino di lievito secco

1 pizzico di sale

1 cucchiaino di miele

scorzette d'arancio candite, uvetta bagnata in acqua e cognac strizzata asciugata e passata in farina, pezzettini di cioccolato fondente.

Non sono riuscita a seguire le fasi di lavorazione di Anice e Cannella che vi consiglio di leggere, ma ci ho provato! Ho avviato l'impasto con la macchina del pane e ho aggiunto gli ingredienti in tre momenti. Prima ho aggiunto la vanillina e il lievito di birra, poi ho diviso i tuorli la farina e lo zucchero in tre porzioni e li ho aggiunti cercando di far assorbire prima i tuorli, poi lo zucchero e poi la farina successivamente poi ho aggiunto il sale, il burro morbido e il cacao. Solo alla fine ho aggiunto uvetta, canditi e cioccolato.

Ho spezzettato l'impasto in nove pirottini da penettoncini e mi è rimasto un po' di impasto per il decimo, ma non avevo un'altro pirottino, così ho usato gli stampini dei muffin e ho creato 4 piccoli segnaposto!


Li ho hatti lievitare in forno con la lampadina accesa per 6 ore, poi ho acceso il forno e li ho cotti a 180° per 30 minuti ( i tempi dipendono dal forno). Per questi mini panettoni non c'è stato bisogno di farli raffreddare a testa in giù infilati negli stecchini di legno come per quelli grandi!

sabato 26 dicembre 2009

Tortini veloci zucchine e gamberetti



Che giornate! Tanto da cucinare, tanto da mangiare, e tanto da pubblicare!
Comincio dalle cose più semplici, questi tortini li ho fatti per la sera della vigilia sono veloci e di grande effetto, tutti hanno detto che erano buonissimi...
Purtroppo li ho fatti "ad occhio", ma cercherò di darvi delle quantità (per 9 tortini):
3 zucchine
1/2 cipolla
150g panna
sale e pepe,
gamberetti surgelati (6 o 7 per tortino)
1 rotolo di pasta sfoglia surgelata


Ho lavato e tagliato a cubetti le zucchine, facendole cuocere in padella con olio e cipolla. Le ho frullate e ho aggiunto la panna sale e pepe. Ho scongelato i gamberetti e li ho cotti in padella con poco olio. Ho tagliato con un bicchiere 9 dischi di pasta sfoglia e li ho messi nei pirottini di carta in uno stampo per muffin, li ho riempiti con la crema di panna e zucchine e ci ho messo sopra i gamberetti. Ho infornato a 180° fino a cottura ultimata.
Sono semplici e si possono preparare anche per cene o buffet veloci!

venerdì 25 dicembre 2009

Struffoli di Nonna Silvana



Ho assaggiato tanti tipi di struffoli, ma questi di mia suocera sono davvero insuperabili!
Ingredienti:
40g burro morbido
300g farina 00
3 uova
50g zucchero
un pizzico di sale
Per condire
miele
decorazioni a piacere come: frutta candita, frutta secca, codette di cioccolato, confettini argentati
Il dolce è molto semplice da fare, si tratta di palline di pasta fritte e ripassate nel miele.
Bisogna impastare insieme tutti gli ingredienti, una volta ottenuto l'impasto, per avere tutte le palline (devono essere piccoline) e non lavorare troppo si stende l'impasto con il matterello dell'altezza di mezzo centimetro e con il coltello si tagliano tanti cubetti che andranno fritti e prenderanno la forma di palline.
Le palline fritte vanno asciugate su carta assorbente e passate in una padella antiaderente dove è stato sciolto precedentemente il miele. Gli struffoli così ottenuti possono essere decorati con varie cose a seconda dei gusti: frutta candita, frutta secca, codette di cioccolato, confettini argentati ecc...
Personalmente è il dolce di Natale che preferisco, il piatto che vedete in foto l'ho mangiato quasi tutto da sola, una pallina ogni tanto, non te ne accorgi nemmeno e la montagna pian piano si abbassa e poi scompare, ma quelli che rimangono sul fondo sono i più ricchi di miele e mio padre è stato quello che ha pulito il piatto!
E a voi che dolce natalizio vi piace?
Vi lascio la foto del presepe che hanno fatto mio suocero e mio figlio...
BUON NATALE

giovedì 24 dicembre 2009

Buon Natale e panettone di Adriano





Vi auguro un Felice Natale e vi ho messo la foto del Panettone di Adriano che ho provato a fare, purtroppo non è lievitato tantissimo a causa della temperatura troppo bassa della stanza, ma il sapore era ottimo e sono pronta a fare nuovi esperimenti in questo campo!


La Ricetta come ho detto è quella di Adriano e la trovate QUI.


Volevo ringraziarvi per i continui stimoli che mi date leggendo i vostri blog e volevo dirvi che ormai quando vengo a trovarvi mi sento un po' in "famiglia". Buon Natale a tutti!








mercoledì 23 dicembre 2009

scorzette candite


Volevo preparare il panettone, ma i canditi che si comprano per me hanno tutti lo stesso sapore, così ho deciso di farmeli da sola, anche perché ci vuole poco per ottenere un buon risultato.
Ho tagliato a strisce sottili le scorze di due arance, ma si può fare anche con i limoni. Per tagliarla senza farla rompere ho diviso l'arancia a spicchi staccando delicatamente la polpa dalla buccia, e poi ho affettato ulteriormente le bucce.
Ho immerso le bucce in acqua bollente per circa un minuto e poi le ho scolate (alcuni le bollono più volte per togliere l'amaro, ma a me quel pizzico di amro piace). Ho preparato uno sciroppo con 500g zucchero e 200g di acqua e l'ho messo sul fuoco finchè non è diventato trasparente, poi ci ho messo le scorze sbollentate e ho fatto cuocere dolcemente per 30 minuti. Ho lasciato raffreddare tutto nella pentola e dopo 8 0re ho tolto le scorzette dallo zucchero mettendole ad asciugare su carta da forno.
Alcune le ho messe da parte per il panettone, la maggior parte sono state mangiate all'istante e altre (quelle sopravvissute) sono state affondate nel cioccolato fondente per metà e messe di nuovo ad asciugare.



martedì 22 dicembre 2009

stinco con peperoni



Per Natale ho avuto in regalo una pentola di Le Creuset, è una pentola di ghisa, che può andare anche in forno. La prima ricetta in cui ho potuto sperimentarla è stata lo stinco.
Ingredienti:
Brodo di carne
4 stinchi di maiale
5 peperoni sotto aceto (papacelle)
farina
olio evo
sale
pepe
senape
Ho preparato un brodo di carne con carota sedano e cipolla e aggiungendo spezie varie come chiodi di garofano, alloro, salvia, prezzemolo, pepe nero...
Ho infarinato bene gli stinchi e li ho rosolati nell'olio. Li ho messi nella pentola aggiungendo tanto brodo quanto bastava per arrivare ad un'altezza almeno di due dita insieme alle verdure usate per il brodo frullate. Ho spalmato sugli stinchi un cucchiaino di senape e li ho fatti cuocere con coperchio sul gas per circa due ore. Nel frattempo ho preriscaldato il forno a 180° e ho continuato la cottura sul fuoco per un'altra mezz'ora senza coperchio ed in forno per un'altra ora aggiungendo i peperoni tagliati a pezzetti. Gli stinchi sono pronti quando risultano ben coloriti, il sugo si è ristretto e si è formata una specie di cremina per effetto della farina.
Bisogna fare attenzione a tenere la pentola sempre coperta nelle prime due ore di cottura ( io l'ho aperta solo una volta per girare gli stinchi a metà cottura), la mezz'ora senza di cottura senza coperchio va valutata a seconda di quanto brodo è rimasto, Quando arrivano nel forno gli stinchi prendono il loro colorito finale e va aggiunto anche il sale nell'ultima mezz'ora.
Per accompagnare questo piatto, oltre ai peperoni ho preparato delle patate al forno, e magari con la polenta diventa piatto unico.
E' una preparazione lunga, se avete poco tempo lasciate perdere, io ho messo il brodo sul fuoco alle 13 e alle 21 gli stinchi erano pronti!!

giovedì 10 dicembre 2009

pasta broccoli speck parmigiano



Ecco una pasta buona e veloce, per chi ha sempre poco tempo!

Ingredienti:
i spicchio d'aglio
olio
1 alice sott'olio
un pizzico di peperoncino
3 fette speck
50g parmigiano tagliato a cubetti
300g pasta
1 broccolo

Ho fatto soffriggere lo spicchio d'aglio con l'alice in una padella finché l'alice non si è sciolta, ho versato i broccoli precedentemente sbollentati un pizzico di peperoncino, sale e i cubetti di parmigiano. Ho cotto la pasta nell'acqua dove avevo precedentemente sbollentato i broccoli e l'ho versata ancora al dente nella padella, ho aggiunto le fette di speck che avevo fatto tostare e tagliare a pezzetti e ho completato la cottura.

giovedì 3 dicembre 2009

Biscotti con farina di riso

Volevo provare la farina di riso ed in particolare nei biscotti perché li ho assaggiati e mi sono piaciuti molto!
Li ho fatti a forma di stelline perché ci avviciniamo al natale...

Ingredienti:
200g farina di riso
200g farina 00
170g zucchero
150 burro salato
2 uova
un cucchiaino di lievito per dolci
latte q.b.

Ho impastato gli ingredienti tutti insieme nell'impastatrice, ho fatto riposare l'impasto in frigo per una mezz'ora e ho tagliato i biscotti a forma di stelline, li ho decorati a piacere (zucchero in granella, codette di cioccolato, granella di nocciole, zenzero ecc....) sono buonissimi, morbidi e friabili!

mercoledì 2 dicembre 2009

Panini alla crusca



Ho fatto questi panini salutari con il lievito madre ho usato il 50% di farina integrale e il 50% manitoba, poi ho aggiunto un cucchiaino di malto, uno di sale , 150g circa di lievito madre e due cucchiai colmi di crusca, ho aggiunto acqua quanto basta a rendere l'impasto omogeneo ed elastico e l'ho messo a lievitare per sei ore circa, poi ho rimpastato e ho formato tante palline passandole nella farina di crusca, le ho fatte lievitare per altre sei ore su carta forno e poi ho infornato a 200° fino a cottura.
Sono risultati digeribili e salutari!

lunedì 30 novembre 2009

Salsicce fatte in casa



Proprio stasera ne parlavo con mia suocera, in effetti ho fatto questa ricetta ispirata da lei che anni fa le faceva usando la loro pelle originale.
Ho macinato la coppa e un po di pancetta, ho unito vari tipi di spezie creando tre gusti differenti, a tutte ho messo il finocchietto, il pepe nero e il sale, pi ne ho fatto una con la verza, una con il formaggio ed una con il peperone in polvere, in modo che una volta tagliate in ogni piatto si vedesse una fetta verde, una rossa ed una bianca. Per sostituire la pelle ho pensato di usare della carta da forno in modo da formare delle specie di caramelle, e qui che chiedo il vostro aiuto, non so se avete mai provato a fare le salsicce, usate sempre la pelle? avete qualche metodo alternativo?
Io trovo che fare le salsicce in casa sia una cosa eccezionale perché si ha la possibilità di personalizzare il gusto della salsiccia, salarla e peparla a piacere e soprattutto cambiare ogni volta sapore!!
Riguardo alla mie salsicce, penso che questo sia solo il primo esperimento di una serie, ecco perché vorrei qualche suggerimento da voi, gli errori che ho commesso sono di aver cotto troppo le salsicce e non aver deglassato il fondo di cottura facendo magari una salsina di accompagnamento.
Un'altra cosa carina è poter scegliere la quantità di grasso presente, le mie erano troppo magre perché c'era poca pancetta rispetto alla coppa, ma a noi piacciono così!


E anche con questa ricetta partecipo al contest COME UNA VOLTA del Blog VOGLIA DI... Di ELEL

domenica 29 novembre 2009

Crostata alla Zucca


Ho provato a modificare lo sfondo delle foto per colorarlo, ma non so se l'effetto mi piace! Per questa crostata di zucca ho usato una base di pastafrolla, cotta in forno in bianco per una quindicina di minuti, usate pure la ricetta che più vi piace, per il ripieno ho frullato una mezza zucchetta precedentemente cotta in forno, direi quindi che come ingredienti saranno:
400g zucca frullata
3 uova intere
120g di zucchero
1 cucchiaio di maizena
mandorle in scaglie
Ho mischiato tutti gli ingredienti tranne le mandorle e ho cotto in forno per una mezz'ora a 180° ho messo le mandorle sulla superficie e ho completato la cottura per altri cinque minuti.

Il sapore risulta delicato e non troppo dolce!

giovedì 26 novembre 2009

sgombro alle olive


Da quando ho imparato a sfilettare, lo sgombro lo cucino quasi sempre così, tagliato a filetti, è vero, è un tipo di pesce un po' difficile da spinare, la carne è delicata e facilmente si sfalda, ma una volta sfilettato e spinato, avete fatto il grosso del lavoro, tutto il resto è facile e da un risultato a mio parere veramente ottimo. Avete ormai capito che sono un'amante del pesce azzurro e che mi piace sperimentare sempre nuovi metodi per cucinarlo!
Ingredienti :
3 sgombri di media grandezza
1 barattolo di olive nere denocciolate
capperi
prezzemolo
aglio
pomodori (possibilmente a pezzetti, questa volta non ce li avevo e nella foto è venuto il pomodoro pelato)
olio EVO
sale
pepe

Sfilettare e spinare gli sgombri, far soffriggere l'aglio in una padella con olio EVO aggiungere i pomodori a pezzetti, le olive e i capperi, successivamente aggiungere i filetti di sgombro e un po di pepe, girare ogni tanto i filetti stando attenti a non romperli, impiattare ciascun filetto con pomodori, capperi qualche oliva e spolverare con sale a piacere e prezzemolo tritato.

martedì 24 novembre 2009

Simili ai Digestive


Pochi giorni fa, gironzolando per i Blog, mi imbatto nel blog di cuochella e vedo che ha provato a fare dei biscolli simili ai miei biscotti preferiti: I Digestive
Non potevo assolutamente non provarli, dal momento che mi è sembrata un'idea geniale, ho seguito la sua ricetta passo passo, la trovate qui non essendoci le uova nell'impasto ho dovuto aggiungere il latte altrimenti risultava troppo 'bricioloso', comunque il risultato è stato ottimo e di assoluta soddisfazione!
Inutile dire che non ho potuto conservarne nessuno per eventuali cheesecake, perché sono finiti presto :-) !
Che dire, grazie Cuochella, prova riuscita!


lunedì 23 novembre 2009

sformatini zucca e patate


L'alto giorno girando per i vari blog, sono capitata da Barbara di Salt and Cocoa e ho visto una simpatica idea per fare gli sformatini monoporzione,molto più carini e di bella presentazione rispetto alla teglia grande da porzionare dopo.
Ho così cambiato gli ingredienti e ho preparato questi sformatini con zucca e patate.
A dire il vero non saprei darvi delle quantità perché per gli ingredienti ho fatto un po' ad occhio.

Per 6 sformatini circa:
mezza zucchetta
2 patate medie
besciamella preparata con mezzo litro di latte
parmigiano
sale

Ho fatto cuocere in forno la zucca e ho tagliato le patate a fette molto sottili con una mandolina. Ho composto gli sformatini imburrando gli stampini, poi ho messo un di besciamella sul fondo e due fette di patata sale e parmigiano, due fette di zucca cotta, sale besciamella e così via fino ad arrivare quasi al bordo, ho chiuso il tortino con uno strato di besciamella e parmigiano e ho infornato per circa 40 minuti. Erano buoni e delicati.
I cuoricini che ci sono sopra li ho fatti con la pasta brisè.

sabato 21 novembre 2009

Le alici fritte a modo mio


Quando compro le alici penso sempre che fanno bene alla salute, ma penso anche che mi piacciono molto fritte! Allora per conciliare il gusto e contemporaneamente mangiare una cosa relativamente salutare io le friggo così:
Le apro a libro eliminando la testa e la lisca centrale, le asciugo bene con carta da cucina e le metto in un contenitore ermetico con la farina, sbatto il contenitore in modo che la farina si attacchi alle alici da tutte le parti in modo uniforme.
A questo punto faccio riscaldare un dito di olio extravergine d'oliva in una padella antiaderente e ci butto le alici tutte insieme, ogni tanto le giro per farle dorare da tutte le parti, quando sono pronte le servo con una spolverata di sale e a chi piace un po' di limone.

venerdì 20 novembre 2009

Risotto con pesce azzurro



Questo piatto è veloce ed economico, avevo comprato diversi tipi di pesce , siccome andavo di fretta li ho messi tutti insieme cercando di fare un risottino!

Ingredienti:
1 fetta di tonno
6 alici freschissime diliscate e aperte a libro
2 moscardini
5 gamberi
aglio
olio sale e pepe
300g riso carnaroli
prezzemolo tritato

Ho scottato il tonno tagliato a tocchetti, le alici e i gamberetti a parte, in un'altra pentola ho cotto il moscardino tagliato a pezzi piccoli, con un filo d'olio e un po' d'acqua che ha fatto un bel sughetto, in un'altra pentola ho soffritto l'aglio in un po' d'olio e ho rosolato il riso, a questo punto ho aggiunto al riso il polipo con il suo sughetto, il sale e il pepe ho allungato il tutto con acqua bollente e ho lasciato cuocere per 15 minuti, alla fine ho aggiunto i pesci scottati nell'altra padella ed il prezzemolo tritato e ho lasciato riposare il tutto per 5 minuti, ho impiattato e servito

giovedì 19 novembre 2009

Una serata dal cavoletto

Stasera sono stata da Sigrid del cavolettodibruxelles, faceva la presentazione del suo libro: 'Il libro del cavolo', così appena sono uscita dal lavoro, ho preso il treno e sono corsa da lei!
Devo dire che è una ragazza molto carina, non solo fisicamente, ma anche nel suo modo di fare, è stata gentile e mi ha fatto una bellissima dedica, le ho presentato anche mio figlio!
Il suo libro è ricco di ricette provenienti da tutto il mondo e pieno di spunti interessanti, le foto sono meravigliose. Sono proprio contenta di averlo, e di averlo comprato in questa occasione in cui ho avuto modo anche di fare la sua conoscenza. Mi spiace non aver incontrato altri foodblogger, mio figlio faceva i capricci e sono dovuta andare via presto!
Brava Sigrid!

mercoledì 18 novembre 2009

La ricottina 1



La foto è un pò buia, ho fatto questa ricottina, dopo aver letto il post di Dandoliva diciamo che ho seguito le sue indicazioni nel prepararla, ma siccome questo è stato il mio primo esperimento, e siccome mi è piaciuta molto, spero di farne delle alte e soprattutto provare a fare diverse forme e diversi gusti arricchendola magari con qualche altro ingrediente. Il procedimento è semplice e di grande soddisfazione, quando l'ho fatta mi è sembrate una magia!
Sicuramente seguirà un altro post: ricottina 2
non mancate!

martedì 17 novembre 2009

patate dolci



Le patate dolci le ho sempre fatte lesse, non so perché, ma siccome mia madre non le ha mai cucinate, io non avevo un' idea precisa di come si potessero fare. Devo dire che il sapore di questo tipo di patate a me piace molto, ma ora che ho scoperto questa ricettina tra l'altro semplicissima non la mollerò più!
La ricetta La trovate qui , da Chiara del blog 'il pranzo di babette'.
Sono veramente stupita da come sono venute buone, io però ho preferito lavare bene le patate e sbucciarle prima di cuocerle, e anche l'abbinamento con il rosmarino è fantastico!
Sono buone e molto particolari, non avrei mai pensato di abbinarle al sale e rosmarino, ma ora che ho provato le farò sempre così! Grazie Chiara.

domenica 15 novembre 2009

Cornetti



Quando ho visto questi cornetti da Anice e Cannella me ne sono subito innamorata, non vado spesso al bar, ma l'ida di poterli fare a casa mi è piaciuta tanto, una brioche sfogliata, ho pensato a qualcosa di veramente difficile, devo dire che il suo articolo è spiegato con molta chiarezza, ed io ho cercato di seguirlo molto fedelmente.
Gli ingredienti sono quelli originali, non li riscrivo li trovate nel Post di Anice e Cannella.


Il metodo che ho seguito per inglobare il burro è leggermente diverso, l'unica differenza è che dopo aver steso un rettangolo di impasto, ho spalmato il burro su tutto il rettangolo perché così mi trovavo più comoda e poi ho cominciato con le tre pieghe rispettando i tempi tra una piega e l'alta...
Alla fine ho steso di nuovo l'impasto in un rettangolo e devo dire che viene fuori un rettangolo perfetto e ho tagliato tanti triangoli, incidendoli con un coltello lungo la base e arrotolandoli uno alla volta. In questa fase mi sono molto divertita, quando ho arrotolato il primo mi sono molto sorpresa nel vedere quanto fosse carino!


Ho messo i cornetti su due teglie da forno seguendo entrambe le strade descritte da Anice e Cannella:
Una teglia l'ho lasciata lievitare per due ore e mezza e poi l'ho infornata (tutti aspettavano in trepida attesa i cornetti che uscissero dal forno)
L'altra l'ho messa subito in congelatore per poi usarli successivamente, così potremo provare anche come verranno dopo scongelamento.

sabato 14 novembre 2009

Biscotti al Muesli



Questa ricettina è nata all'improvviso, avevo una scatola di muesli da un po' in dispensa, noi siamo appassionati di corn flakes, così pensando a dei biscotti arricchiti di qualche cosa noci, cioccolato, avena cosa? Ho deciso di mettere il muesli che contiene un po' di tutto!

Ingredienti:
250g farina 00
200g zucchero
150g burro
2 uova
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito
una scatola di muesli di 375g



Ho impastato tutti gli ingredienti e ho formato con l'impasto un salame che ho messo a riposare in frigo per due ore. Ho tagliato a fette il salame e le ho messe su carta da forno ( sono venuti tanti biscotti!) ho infornato a 180° fino a completa cottura.
E anche con questa ricetta partecipo alla raccolta del criceto goloso: BISCOTTIAMO???